salta la barra


Comune di Prato

 indietro
Protezione Civile Protezione Civile Comune di Prato
Rischio per ondate di calore

Cos'è


Ondate di calore 4

Cos'è una "ondata di calore"

Con il termine "ondata di calore" si indica un periodo prolungato di condizioni meteorologiche estreme caratterizzate da elevate temperature ed in alcuni casi da alti tassi di umidità relativa.
Tali condizioni possono rappresentare un rischio per la salute, in modo particolare per soggetti particolarmente "suscettibili” quali gli anziani, i malati cronici ed i bambini.
Oltre al grado di temperatura ed alla valutazione dell'umidità relativa le ondate di calore sono definite in base alla loro durata: è stato infatti dimostrato che periodi prolungati di condizioni meteorologiche estreme hanno un maggiore impatto sulla salute rispetto a giorni isolati con le stesse condizioni meteorologiche.

Le ondate di calore sono, a tutti gli effetti, da considerarsi un fattore di rischio importante per quel che riguarda la popolazione; in particolar modo per coloro che sono definiti "Soggetti a maggior rischio".

Le persone anziane

In una persona anziana, normalmente, le condizioni fisiche sono più compromesse rispetto ai giovani. Per questa ragione è più difficile che queste riescano a compensare lo stress derivante dal caldo afoso.
Tra queste ancora a maggior rischio sono coloro che patologicamente riportano insufficienze respiratorie, ipertensione, malattie cardiovascolari, insufficienza renale e malattie neurologiche.

Le persone non autosufficienti

Ciò principalmente deriva dal fatto che detti soggetti sono costretti a ricorrere alle attenzioni ed alle cure di altre persone poichè non in grado di attivarsi direttamente nei confronti dei diversi metodi di autotutela.

Le persone che assumono regolarmente dei farmaci

In questo caso sia perchè, in caso di condizioni climatiche particolarmente sfavorevoli, è essenziale procedere ad una corretta manutenzione dei farmaci stessi, sia perchè con l'alta temperatura spesso modifica l'efficacia dei farmaci stessi.

I neonati ed i bambini piccoli

Per i più piccoli il rischio è accresciuto dalla loro ridotta superficie corporea e dalla mancanza di una completa autosufficienza.

Chi svolge una attività che comporta continua esposizione all'esterno

Ovviamente tali soggetti sono espostiin modo diretto e continuativo ai rischi derivanti da una situazione di eccessivo caldo.

Vedi anche...

Condividi su:



Data ultima revisione dei contenuti della pagina: 28.06.2012
 indietro  inizio pagina