salta la barra


Comune di Prato

 indietro
Protezione Civile Protezione Civile Comune di Prato
Il Calice 2009

04 - Contributi ai privati e agevolazioni per le imprese (alluvione dicembre 2009 - zona il Calice) - Possibilità di erogazione immediata


Immagine degli allagamento del 25 dicembre 2009

Ordinanza Commissario delegato del 14 dicembre 2010 n. 33

Martedì 14 dicembre 2010 il Commissario delegato per l'evento del Natale 2009, Presidente della Regione Toscana, ha emanato una Nuova Ordinanza numero 33 contenente delle modifiche sostanziali circa l'iter di erogazione di parte dei contributi previsti per i "privati" danneggiati e in relazione ai tempi per la rendicontazione delle spese.

La nuova ordinanza prevede sostanzialmente alcune essenziali modifiche a quanto già contenuto nell' Allegato "2" alla precedente ordinanza n. 16 dell' 11/6/2010 e, nella sostanza :

1) Tutti i privati cittadini che hanno regolarmente avviato l'iter di accesso ai contributi e ad i quali il Servizio "gestione Emergenze" del Comune di Prato ha inoltrato la raccomandata nella quale si specificava l'importo dei contributi a ciascuno spettanti, RELATIVAMENTE AI CONTRIBUTI PER I BENI IMMOBILI, potranno richiederne l' EROGAZIONE IMMEDIATA presentando il Modello "P4" approvato con l'ordinanza di ieri (n. 33 del 14/12/2010).

2) I termini obbligatori per la rendicontazione delle spese sostenute ai fini contributivi, sempre esclusivamente per i contributi spettanti per il ripristino dei BENI IMMOBILI (per i beni mobili, come ampiamente indicato, non occorre alcuna rendicontazione) sono prorogati da 3 a SEI MESI.

Possibilità di erogazione immediata

Tutti i "privati" (persone fisiche domiciliati nell'area alluvionata a seguito della rottura arginale del Torrente Calice dello scorso 25 dicembre 2009) che hanno avviato l'iter per la richiesta di contributi così come previsto dall' ordinanza n. 16/2010, a seguito della determinazione delle percentuali spettanti avvenuta lo scorso 25 novembre, hanno ricevuto la raccomandata inviata dal Comune di Prato nella quale si indicava, per ciascuno, l'ammontare dei contributi spettanti suddivisi per Beni Immobili, Beni Mobili e Beni Mobili Registrati (veicoli).

Come abbiamo avuto modo più volte di specificare, se l'erogazione dei contributi spettanti per i Beni Mobili e Mobili Registrati non è soggetta ad alcun obblico di rendicontazione (verranno infatti erogati ai sensi del DPGR 24/R/2008 direttamente dalla Regione Toscana), i contributi spettanti per i Beni Immobili (ed impianti), ai sensi della ord. 16/2010, sarebbero stati erogati dal Commissario delegato (tramite il Comune quale Ente attuatore) al momento della avvenuta rendicontazione delle spese sostenute in tal senso.
Con l'emanazione di questa nuova ordinanza invece, il Commissario delegato da la possibilità a tutti i "soggetti privati beneficiari" di richiedere l'erogazione immediata dei contributi per i Beni Immobili.
Tale richiesta dovrà essere presentata da ciascuno mediante la compilazione del Modello "P4" (scaricabile direttamente dalla pagina Normative e Modelli) entro e non oltre il 31/12/2010.

Il Comune avrà tempo fino al 20 gennaio 2011 per inviare il resoconto definitivo di tutti coloro che avranno richiesto l'immediata erogazione alla Provincia di Prato la quale, a sua volta, è tenuta a trasmettere il resoconto complessivo di tutti i comuni interessati alla Regione Toscana entro i 10 giorni successivi.

A quel punto il Commissario delegato provvederà ad erogare ad ogni singolo Comune interessato l'ammontare totale dei contributi richiesti in anticipazione ed il Comune, entro 60 giorni, direttamente ai privati richiedenti.

Dove e quando si presenta il Modello "P4"

Il Modello "P4" con il quale eventualmente richiedere l'immediata erogazione dei contributi spettanti relativamente ai Beni Immobili, può venir presentato presso gli Uffici dell' U.R.P. Multiente del Comune di Prato, cioè negli stessi uffici in cui i cittadini hanno a suo tempo presentato le domande di accesso ai contributi.

L'U.R.P. Multiutente si trova in Prato, Corso Mazzoni 1 (accesso da Piazza del Comune) e riceverà i modelli "P4" dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9 alle ore 13.

Ricordiamo che il termine ultimo per la presentazione delle richieste è Venerdì 31 dicembre 2010.

Proroga dei termini di rendicontazione


Relativamente ai contributi spettanti per i Beni Immobili, l'ordinanza 16/2010 prevedeva che, entro 3 mesi, i "soggetti privati" beneficiari dovessero rendicontare circa le spese sostenute.

Con la nuova ordinanza (n. 33 del 14/12/2010) il Commissario delegato ha prorogato tale termine fissando l'obbligo di rendicontazione in 6 mesi a decorrere dalla data di notifica della raccomandata di indicazione già inviata a tutti da parte del Comune di Prato.


Come ampiamente esposto, i contributi realmente spettanti a ciascun beneficiario verranno calcolati proporzionalmente rispetto alle somme effettivamente spese (e rendicontate nei termini sopra indicati) in base alle percentuali di contributo previste dalla ordinanza 31 del 25/11/2010.

Eventuale recupero della erogazione contributiva

Qualora i "soggetti privati" si siano avvalsi della possibilità di "immediata erogazione" prevista dalla ordinanza 33/2010 ed abbiano quindi già introitato il massimo dei contributi loro spettanti per danni a Beni Immobili e, nel termine previsto dei 6 mesi, non abbiano provveduto alla rendicontazione delle spese sostenute o abbiano rendicontato "parzialmente" rispetto ai contributi già ricevuti, l'importo in eccedenza verrà recuperato cal Commissario elegato per il tramite del Comune, anche nelle forme coattive previste dall'ordinamento vigente.

E' quindi evidente che, qualora alcuni "soggetti privati" ritengano, già adesso, di non essere in grado di produrre la documentazione necessaria nei termini previsti, riusilterebbe un inutile aggravio di lavoro il richiedere l'immediata erogazione del massimo concedibile per poi dover rimborsare gli importi non spettanti.

Vedi anche...

Condividi su:



Data ultima revisione dei contenuti della pagina: 15.12.2010
 indietro  inizio pagina